La villa di Tigellio

La villa di Tigellio è uno dei più antichi e importanti siti romani presenti nella zona di Cagliari e rappresenta una delle attrattive archeologiche più interessanti dell’intera città.
Si tratta dei resti di alcune abitazioni attribuite per errore al ricco cantore romano noto col nome di Tigellio Ermogene, ubicate nel quartiere residenziale della città romana di Karales, sorta nel I sec. a.C. e non distanti dall'anfiteatro romano.

Ci troviamo dinnanzi non a uno ma a tre edifici, due dei quali ben delineati: la Casa del Tablino dipinto e la Casa degli Stucchi.

La tipologia edilizia di questi edifici richiama esattamente quelle delle classiche domus romane. Si possono facilmente riconoscere l’atrio che aveva le classiche quattro colonne, i resti di un edificio termale di cui emergono chiaramente le tracce del pavimento del calidarium in mattoni laterizi, i cubicula e tutta una serie di ambienti destinati alla notte.

Del terzo edificio purtroppo non restano che alcuni frammenti di muro.

Foto di P. Tolu
Foto di P. Tolu

Le strutture murarie visibili però offrono tutta una serie di indizi sulle tecniche utilizzate per la costruzione: tecniche che sono definite "a telaio", in quanto caratterizzate dall'utilizzo di pilastri verticali, disposti ad una certa distanza gli uni dagli altri, mentre i tratti di muro intermedi sono stati riempiti con pietrame di piccola grandezza.

Si tratta di una tecnica già ampiamente utilizzata in ambito punico che venne impiegata anche in età romana.

Sono inoltre visibili interessanti resti di una pavimentazione costruita con il metodo dell'opus signinum, inglobando nel cocciopesto delle tessere di marmo bianco.

La storia degli scavi si fa risalire all’Ottocento, quando diverse indagini archeologiche indussero il canonico Spano ad avviare i primi scavi che portarono alla luce i vari ambienti.

In alcuni di essi fu evidente il notevole utilizzo degli stucchi per il rivestimento. Si rinvennero tra le altre cose, tutta una serie di decorazioni murali, mosaici e pavimenti di pregio e ancora oggi una piccola parte di questi affreschi è facilmente visibile.

La Villa di Tigellio si può ammirare dal martedì alla domenica, con orario 9:00 - 17:00 da novembre a marzo e 9:00-13:00/16:00-20:00 da aprile a ottobre.

01 aprile 2016

Mauro Cuccu
©2018 Copyright - Sandalyon