La Chiesa di Santa Rosalia

La chiesa di Santa Rosalia, protettrice delle pestilenze, sorge nel centro storico di Cagliari, nel quartiere Marina, ed è nota soprattutto per custodire i resti di san Salvatore da Horta, un laico professo dell'ordine dei Frati Minori Osservanti, originario della Spagna e morto a Cagliari nel 1567.

Questa chiesa risulta essere il principale santuario di San Salvatore da Horta. I resti del suo corpo furono trasportati qui nel 1758 e sono custoditi all’interno di in una preziosa urna di bronzo dorato, posta sotto la mensa dell´altare maggiore al centro del presbiterio.

Oggi San Salvatore da Horta, la cui canonizzazione avvenne nel 1938, è un santo molto amato e venerato dai cagliaritani.

Nel sito dove sorge la chiesa, già nel 1400 esisteva un oratorio. Nel corso degli anni l’edificio fu ampliato, assumendo i connotati di una chiesa intorno alla metà del 1700. L’altare maggiore e la sacrestia subirono i bombardamenti durante la seconda guerra mondiale e vennero ristrutturati dopo il 1950.

Pur risalendo alla metà del 1700 al suo interno si possono ammirare pregevoli arredi che sono databili al 1500. Tra questi spicca un imponente quadro che rappresenta l’ascensione di San Salvatore da Horta sopra la città di Cagliari.

La chiesa inoltre possiede un notevole organo, uno dei più grandi della Sardegna, ed è per questo sede di svariate iniziative musicali. Da ottobre a giugno ogni domenica si celebra la Messa degli Artisti.

 

01 aprile 2016

Mauro Cuccu
©2018 Copyright - Sandalyon