Il Parco di Tepilora

Il colore verde è il primo elemento che si nota appena si giunge presso il Parco Naturale di Tepilora, situato nel territorio che comprende Bitti, Lodè, Posada e Torpé.

La foresta di Crastazza-Tepilora, nel Comune di Bitti, e la foresta di Usinavà, nel Comune di Torpè, offrono un maggiore risalto di colore e delle relative sfumature, rappresentando due importanti forme paesaggistiche che interessano l’area del Parco.

A esse si aggiungono due oasi che acuiscono l’idea di ambiente naturale, puro e protetto.
Ottomila ettari di estensione per una zona che profuma di ginepri, lecci e corbezzoli. La qualità della vita in questa zona è massima ed è perfettamente visibile e percepibile.

I corsi d’acqua offrono una sensazione di vita attiva e non di isolamento. L’aria che si respira è incontaminata.

Lo sanno bene gli animali che ci vivono: il cinghiale, il daino, la volpe e la lepre sarda. E non può certamente mancare il muflone. I visitatori possono ammirare anche la meravigliosa aquila reale.
Foto di D. Ruiu - www.sardegnadigitallibrary.it/
Foto di D. Ruiu - www.sardegnadigitallibrary.it/

Il piacere che si può ottenere, grazie alla visita di quest’immenso territorio, è quello di passeggiare lungo sentieri ricchi di fascino, circondati, a destra e a sinistra, da componenti che stuzzicano ciascuno dei cinque sensi.

Un solletico sensoriale gradevole che garantisce sicuramente una giornata in totale riposo.

01 maggio 2016

Sara Atzori
©2018 Copyright - Sandalyon