Chiesa di Nostra Signora di Tergu

La chiesa di Nostra Signora di Tergu, eretta nella periferia dell’omonimo paese, si caratterizza per la bellezza della facciata, dove spicca un delicato contrasto tra le rifiniture in pietra calcarea chiara e la più scura pietra da costruzione: una trachite dalle varie tonalità rosse.

Le decorazioni bianche sulla pietra scura sono uno degli elementi più affascinanti di tutto il monumento.

La facciata presenta due differenti schemi compositivi: il primo è caratterizzato da arcate mentre il secondo da false logge.

Le decorazioni ornamentali consistono in archi ciechi, capitelli con foglie d’acanto, un rosone quadrilobato e quattro colonnine, delle quali due, le più esterne, presentano un particolarissimo ed inconsueto disegno a zigzag.

Il campanile è a canna quadratae sebbene sia probabilmente sprovvisto del pezzo superiore,mantiene una discreta altezza. E’ suddiviso in quattro ordini, separati da semplici cornicioni e mostra una sola finestra rettangolare tra il primo e il secondo ordine.

La chiesa presenta la classica pianta a croce commissa, con un’unica navata ad abside di pianta quadrangolare.
Gli interni conservano un’autentica sobrietà. Le piccole monofore dispensano una modesta luce che contribuisce a creare un ambiente dove regna la pace assoluta. Entrare in solitudine all’interno dell’edificio significa essere investiti dalla straordinaria atmosfera di raccoglimento che solo le piccole chiese romaniche sanno offrire.

La piacevole commistionetra austerità e raffinatezza collocano la Chiesa di Nostra Signora di Tergu tra le più importanti dell’intero panorama romanico sardo.

03 febbraio 2017

Mauro Cuccu
©2017 Copyright - Sandalyon